Studi e Ricerche

La strategia per l’economia circolare persegue l’obiettivo di una crescita sostenibile che coinvolge tutti gli anelli della filiera: produzione, distribuzione, consumo e fine vita dei beni.

La completa transizione verso un’economia che sa rigenerarsi richiede pertanto un lavoro di squadra che parte proprio dalla progettazione, dove si definisce la gran parte degli impatti che i prodotti avranno durante il loro ciclo di vita. È in questa fase infatti che si determina la possibilità per un bene di essere riutilizzato, riciclato, riparato o riusato per altre applicazioni.

Alla fase di progettazione segue quella del consumo attraverso sistemi virtuosi che vedono coinvolti operatori economici, come ad esempio i sistemi di riutilizzo, oppure direttamente i consumatori finali, responsabili delle scelte di acquisto.

Proprio i cittadini continuano a essere responsabili, insieme ai Comuni, della corretta gestione del bene quando diventa rifiuto, rappresentando quindi il primo tassello della filiera del riciclo attraverso il corretto conferimento dei prodotti a fine vita, di cruciale importanza affinché i rifiuti possano diventare nuovamente risorsa.

Questo non sarebbe possibile senza la restante filiera del riciclo e quindi tutto l’apparato industriale che trasforma i rifiuti in nuove risorse da immettere in nuovi processi produttivi. Tale sistema supporta il mercato del riciclo, essenziale per lo sviluppo dell’economia circolare.

CONAI promuove e sostiene diversi studi e ricerche sull’economia circolare, con l’obiettivo di indagare, attraverso studi di settore o di carattere più generale, a che punto siamo e cosa occorre fare per rendere la filiera sempre più circolare.

Produzione sostenibile

Riutilizzo

Indagini e approfondimenti:

Studi LCA:

Consumo

  • Progetto “Sviluppare la green economy facendo leva sulle tendenze di acquisto”: Progetto SCELTA_2020

Mercato del Riciclo

Prevenzione Locale