Contributo diversificato Carta

La diversificazione contributiva per gli imballaggi in carta

A partire dal 1° gennaio 2018 CONAI ha introdotto il Contributo Ambientale CONAI (di seguito CAC) diversificato per gli imballaggi in plastica con la finalità di incentivare l’uso di quelli maggiormente riciclabili e utilizzando la leva contributiva come strumento per promuovere  la riduzione del loro impatto ambientale. In passato erano già state introdotte alcune agevolazioni per gli imballaggi riutilizzabili impiegati all’interno di circuiti controllati e particolarmente virtuosi dal punto di vista ambientale.

A luglio 2018 il Consiglio di Amministrazione di CONAI  ha ritenuto opportuno fare un passo avanti – in un’ottica di continuo miglioramento – ed ha quindi approvato un progetto di diversificazione contributiva per gli imballaggi in carta dedicato in prima battuta agli imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta idonei al contenimento di liquidi (CPL), per i quali ormai da alcuni anni sono stati avviati processi industriali all’interno delle cartiere per una maggiore valorizzazione in termini di riciclo. Si tratta in particolare, di imballaggi primari a prevalenza carta, accoppiati con plastica ed eventualmente alluminio. In questa voce sono ricompresi, a titolo esemplificativo, i cosiddetti cartoni per bevande (latte, succhi di frutta, ecc..) e le stesse tipologie di confezioni per altri prodotti alimentari (sughi, passate, legumi, ecc.). Sono esclusi, invece, gli articoli di imballaggio per il catering (piatti, bicchieri, vaschette con relativi coperchi).

In particolare, il contributo diversificato per tali imballaggi è volto a migliorare l’efficacia del processo di valorizzazione attraverso il consolidamento e lo sviluppo delle attività di raccolta e di selezione, per ottenere un flusso omogeneo di rifiuti da avviare ad una fase di riciclo dedicata. Dalle attività finora svolte emerge infatti che i migliori risultati in termini di riciclo si ottengono quando gli imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta idonei al contenimento di liquidi sono conferiti dai cittadini nella raccolta differenziata multimateriale leggera e quindi selezionati presso impianti dedicati.

Il progetto di diversificazione è orientato allo sviluppo della raccolta e alla remunerazione di attività e investimenti per le operazioni di selezione e riciclo, attraverso l’applicazione di un contributo aggiuntivo (Extra CAC) sulla specifica tipologia di imballaggio identificata. Si basa pertanto su criteri differenti rispetto a quelli adottati per la plastica, seppure con analoghe finalità e strumenti (la leva contributiva).

È stato dunque costituito un apposito Gruppo di Lavoro di consiglieri CONAI, appartenenti sia alla categoria degli utilizzatori sia a quella dei produttori di imballaggi, per gli approfondimenti necessari che hanno portato a definire l’Extra CAC pari a 20 €/t.

In particolare, a fronte di un contributo ambientale per gli imballaggi in carta pari a 20,00 €/ tonnellata, dal 1° gennaio 2019 è applicato anche l’Extra CAC su quelli poliaccoppiati idonei al contenimento di liquidi pari a 20,00 €/tonnellata, per un totale di 40,00 €/tonnellata.

Approfondimenti

La sintesi del percorso seguito (validato da DNV GL, Ente di certificazione) è riportata nel Documento_sintesi_CAC_diversificato_CARTA

Il rapporto di validazione (Rapporto_validazione_Contributo_Carta) è  invece disponibile nella sezione Download documenti, Pubblicazioni e note.

Il Consorzio COMIECO si è nel contempo impegnato a rendicontare i risultati, dopo un anno di sperimentazione, e a fornire – su richiesta – informazioni più specifiche.

Novità 2020 

A – (aggiornamento post CdA Conai del 17 luglio 2019)

Per effetto dell’aumento del CAC unitario per gli imballaggi in carta a 35 €/t,  a partire dall’ 1.1.2020, l’applicazione dell’Extra CAC (confermato in 20 €/t) porta a 55 €/t il contributo ambientale per gli imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta idonei al contenimento di liquidi.

B – (aggiornamento post CdA Conai del 19 febbraio 2020)

Per effetto dell’aumento del CAC unitario per gli imballaggi in carta a 55 €/t,  a partire dall’ 1.6.2020, l’applicazione dell’Extra CAC (confermato in 20 €/t) porta a 75 €/t il contributo ambientale per gli imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta idonei al contenimento di liquidi.

C – (aggiornamento post CdA Conai del 23 giugno 2020)

A un anno e mezzo dalla sua entrata in vigore, Conai – su richiesta di Comieco – ha deciso di proseguire il percorso anche per altri imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta diversi dai CPL (imballaggi costituiti in modo strutturale da due o più materiali non separabili manualmente, in cui il materiale prevalente in termini di peso è la carta e il peso del materiale non cellulosico è comunque superiore al 5% del peso complessivo dell’imballaggio).

Questa nuova fase della diversificazione  prevede un periodo sperimentale di almeno 12 mesi a partire da ottobre 2020, con una nuova Modulistica dichiarativa, a parità di contributi ambientali, vale a dire 55 €/t ma con una netta distinzione delle tipologie di imballaggi che saranno oggetto di diversificazione. Sono previste infatti quattro nuove categorie di imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta in base alla percentuale in peso della componente carta:

  • Poliaccoppiati di tipo A (componente Carta >= 90% e < 95%), diversi dai CPL
  • Poliaccoppiati di tipo B (componente Carta>= 80% e < 90%), diversi dai CPL
  • Poliaccoppiati di tipo C (componente Carta >= 60% e < 80%), diversi dai CPL
  • Poliaccoppiati di tipo D (componente Carta < 60%), diversi dai CPL.

I nuovi valori di Extra CAC entreranno quindi a regime non prima di ottobre 2021 e saranno resi noti da Conai con almeno 6 mesi di anticipo. Gli stessi riguarderanno solo le categorie di poliaccoppiati con una componente carta inferiore all’80% (Poliaccoppiati di tipo C e D) ed i relativi valori contributivi verranno comunicati tramite tutti in canali consortili almeno con sei mesi di anticipo rispetto alla data di entrata in vigore.
Di tali novità sono state informate le imprese dichiaranti il CAC carta già a partire da luglio 2020.

Per informazioni e chiarimenti

Compilare il form on line del sito CONAI all’area “Contattaci”, selezionando tra la lista degli argomenti la voce “Contributo Diversificato CARTA” oppure contattare il Numero Verde CONAI 800337799.