Via a “Cartavince a Ponte Lambro”. La differenziata della carta promossa nei condomini

6 maggio 2015
notizie  |  carta, Comieco

Prende il via “Cartavince a Ponte Lambro”, la campagna sociale per promuovere una corretta raccolta differenziata di carta e cartone rivolta ai condomini del quartiere milanese. L’iniziativa di Comieco (Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) e Amsa Gruppo A2A, in collaborazione con Fondazione Lombardia per l’Ambiente, e in sinergia con il Progetto Ri-Ponte, vuole sensibilizzare i cittadini sull’importanza di separare in casa gli imballaggi cellulosici e stimolare uno stile di vita più sostenibile, a partire da una corretta e attenta raccolta differenziata.

Condomini in azione – Per tre settimane,dal 4 al 24 maggio, tutti i condomini del quartiere si metteranno alla prova, dimostrando di saper fare una raccolta differenziata a regola d’arte, dove sotto esame saranno la qualità dei materiali cellulosici differenziati e il rispetto delle regole previste per la raccolta di carta e cartone. Nell’ambito dei consueti accertamenti, infatti, gli ispettori Amsa controlleranno il corretto conferimento della frazione cellulosica (senza parti adesivi, metallo, plastica o residui di cibo) negli appositi cassonetti bianchi; la corretta esposizione del cassonetto e l’assenza di materiali cellulosici nel sacco trasparente dell’indifferenziato. I 3 condomini, estratti a sorte, potranno aggiudicarsi gli incentivi in palio se supereranno positivamente i controlli Amsa.

Il contributo di incentivazione di 2.500 euro totali sarà destinato all’acquisto di beni utili al miglioramento degli spazi comuni (come rastrelliere per le biciclette, lampadine o i sacchi per la raccolta differenziata) o servirà a favorire comportamenti ecosostenibili da parte dei condòmini (come l’acquisto di prodotti agricoli da aziende che garantiscono una filiera corta).

“L’impegno del singolo per la collettività: questo è il senso dell’iniziativa Cartavince a Ponte Lambro, che partecipa alla sfida realizzata con la municipalità locale per trasformare un quartiere difficile in quartiere vivibile” dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.