UK: fondo di 50 milioni di sterline per le infrastrutture dei rifiuti

26 febbraio 2015
notizie  | 

Il ministro degli affari del Regno Unito, Matthew Hancock, ha annunciato investimenti per 50 milioni di sterline da parte della Green Investment Bank (Gib), nell’ambito di un nuovo fondo destinato a finanziare progetti innovativi per il riciclo e la gestione dei rifiuti a livello locale, in tutto il Regno Unito.

Il nuovo fondo, denominato “Recycling and Waste Lp” (Raw), sarà gestito da una società finanziaria che a sua volta raccoglierà almeno 50 milioni di sterline da investitori privati, per integrare l’investimento di Gib.

I nuovi finanziamenti sono stati annunciati durante una visita alla sede del progetto Birmingham BioPower, attualmente in via di costruzione a Tyseley. La struttura, una volta operativa, consentirà di recuperare fino a 67.000 tonnellate di legno all’anno, evitando che vengano smaltite in discarica. Il materiale verrà utilizzato per produrre elettricità sufficiente ad alimentare oltre 17.000 abitazioni. Anche questo progetto è stato finanziato dalla Green Investment Bank con un precedente investimento.

Il ministro Hancock ha sottolineato che l’impianto di Birmingham sarà il primo nel suo genere nel Regno Unito. Utilizza un nuovo sistema di gassificazione e consentirà di fornire energia elettrica a 17.000 abitazioni, riciclando i rifiuti in maniera più efficiente e promuovendo allo stesso tempo lo sviluppo economico dell’area e la creazione di posti di lavoro.

Sia le autorità politiche sia gli investitori auspicano che il nuovo fondo di Gib possa contribuire a realizzare progetti analoghi e di pari successo nel potenziamento delle infrastrutture per la gestione dei rifiuti.