Roberto De Santis riconfermato presidente del CONAI

7 maggio 2014
notizie  |  Amministrazione, Carica, Consiglio, Presidente

Il Consiglio di Amministrazione CONAI, riunitosi ieri 6 maggio, ha confermato Roberto De Santis alla carica di Presidente per il triennio 2014/2016.
De Santis, ordinario di ingegneria chimica presso l’Università la Sapienza di Roma, ha ricoperto numerosi incarichi di Amministratore e Presidente di importanti aziende dell’industria chimica italiana.
Il Consiglio di Amministrazione ha anche nominato Vice Presidente Angelo Tortorelli, in rappresentanza della componente degli utilizzatori commerciali e distributori.

Nel 2013 il Sistema CONAI si è confermato un attore fondamentale sia nella salvaguardia dell’ambiente sia di un’intera filiera industriale che va dalla raccolta al trattamento e alla valorizzazione dei rifiuti di imballaggio. Secondo i dati preliminari del 2013, l’immesso al consumo, che risente fortemente delle dinamiche economiche e dell’incertezza che caratterizza il periodo, si mantiene in linea con quanto registrato lo scorso anno, attestandosi a 11,4 milioni di tonnellate. In crescita il dato relativo al recupero complessivo di imballaggi di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro che registra un incremento dell’1,3% sui volumi rispetto all’anno precedente, attestandosi al 76,7% dell’immesso al consumo, equivalente a 8,74 milioni di tonnellate di imballaggi recuperate su 11.392.000 tonnellate immesse al consumo.
Il riciclo complessivo è stato invece del 66,5% dell’immesso al consumo, in lieve aumento rispetto all’anno precedente. Cresce in maniera significativa, invece, la gestione dei rifiuti di imballaggio in convenzione ANCI-CONAI (+3,3% rispetto al 2012), per un totale di 3,37 milioni di tonnellate gestite direttamente. L’incremento più importante si registra per la filiera della plastica (+10,9% rispetto al 2012), imputabile principalmente alla crescita dei volumi nel Centro Sud. Sono oltre 7000 i Comuni serviti dalle convenzioni, con un coinvolgimento di oltre 57 milioni di cittadini, pari al 90% della popolazione.

I benefici economici derivanti dal riciclo dei materiali gestiti dal Sistema CONAI, nonostante la crisi e la contrazione dei consumi, continuano a crescere: in oltre 15 anni sono sorte circa 1.100 nuove imprese per la gestione delle fasi di raccolta e selezione degli imballaggi; salgono così a 42.000 gli addetti che lavorano nel settore, se si considera anche chi si occupa della fase del riciclo. Si stima, inoltre, che le ricadute del riciclo degli imballaggi sia attestino su circa di 10 miliardi di euro l’anno, di cui la metà circa imputabili alla gestione consortile del Sistema CONAI.