Risultati e prospettive nella gestione dei rifiuti: se ne è parlato alla Fiera del Levante nel convegno sull’economia circolare

15 settembre 2015
cpt-notizie  |  bari, Catania, Catanzaro, economia circolare, Fiera del Levante, Palermo, Sud

BARI, 14 settembre – Si è aperto con i saluti istituzionali di Domenico Santorsola, Assessore alla
Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, il convegno “Economia circolare, il ruolo delle cittàQualità dell’Ambiente della Regione Puglia, il convegno “Economia circolare, il ruolo delle città
del Sud – La gestione dei rifiuti di imballaggio nel Mezzogiorno ed i risultati raggiunti da Conai”.
L’incontro, promosso da Regione Puglia e Conai e organizzato da Formiche, si è tenuto oggi
all’interno di Greenway, la nuova area dedicata alla sostenibilità all’interno della Fiera del
Levante di Bari.

Il dibattito ha preso il via con l’intervento del Presidente di CONAI, Roberto De Santis, che ha
sottolineato l’impegno concreto del Consorzio Nazionale Imballaggi a fianco dei Comuni del Sud
Italia: “Intendiamo riaffermare il nostro impegno nel promuovere lo sviluppo della raccolta
differenziata nelle regioni del Sud in ritardo rispetto agli obiettivi di legge – afferma il Presidente
CONAI – assicurando il ritiro e l’avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio conferiti in convenzione e
riconoscendo i corrispettivi economici previsti dall’Accordo Quadro ANCI-CONAI. Si tratta di un
impegno straordinario rivolto ai Comuni che, come nel caso di Bari, Catania, Catanzaro e
Palermo, hanno avviato un percorso di crescita e miglioramento quali-quantitativo della raccolta
differenziata dei rifiuti. Tale sviluppo, oltre a generare benefici ambientali locali, contribuirebbe in
modo determinante al raggiungimento dei nuovi ambiziosi obiettivi di riciclo dei rifiuti urbani
previsti al 2020”.

Il Consorzio affianca da 16 anni le istituzioni locali per lo sviluppo della raccolta differenziata di
qualità e del riciclo dei rifiuti di imballaggio di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, con
strumenti e risorse specifiche per le aree in ritardo nella gestione dei rifiuti, così come previsto dal
nuovo Accordo ANCI-CONAI, valido fino al 2019, che ha incrementato tale impegno con uno
stanziamento fino a 5 milioni di euro all’anno.

A livello nazionale, inoltre, CONAI e i Consorzi di Filiera rappresentano la garanzia che tutti i
rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata e conferiti ai Consorzi vengano
effettivamente avviati a riciclo.

Le conclusioni sono state affidate al Sottosegretario all’Ambiente, Barbara Degani che ha affermato: “Sono felice che proprio la Fiera del Levante, grazie all’impegno del CONAI, abbia saputo cogliere questa opportunità dedicando un padiglione alla green economy. La dinamica prendi-produci-usagetta è ormai finita, l’economia circolare fondata su riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclaggio è il futuro. Entro il 2030 si prospettano 2 milioni di nuovi posti di lavoro. La green economy, un giorno, sarà la nostra economia, l’economia di una società il più possibile de-carbonizzata, di una società pulita e smart che sappia risparmiare e riciclare per crescere nel rispetto dell’ambiente. L’Italia dell’economia del recupero continua ad essere un’Italia a due velocità, colmare il gap tra nord e sud è difficile, ma si può fare -e conclude- Dobbiamo essere umilmente ambiziosi.”

Sono intervenuti anche Antonio Decaro, Sindaco di Bari; Enzo Bianco, Sindaco di
Catania; Giovanni Romano, Sindaco di Mercato San Severino; Luigi Perrone, Presidente ANCI
Puglia e Pietro Petruzzelli, Assessore all’Ambiente e allo Sport del Comune di Bari. A moderare e
animare il dibattito il Direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno Giuseppe De Tomaso.