Raccolta differenziata, firmata intesa tra ARO BT2 e CONAI

2 novembre 2015
notizie  |  Andria, BAT, Protocollo, raccolta differenziata

Sottoscritto questa mattina a Palazzo di Città  il protocollo di intesa tra CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) e l’ARO 2 BT (Barletta, Andria, Trani) per lo sviluppo delle iniziative congiunte per  completare la progettualità relativa al sistema di raccolta differenziata nelle città di Andria, Canosa di Puglia, Spinazzola e Minervino Murge, coinvolgendo in questo percorso gli oltre 140.000 residenti delle 4 città. A sottoscriverlo nella sua qualità di Presidnete dell’ARO BT 2 l’avv. Nicola Giorgino, ed il responsabile dell’area progetti territoriali speciali del CONAI, Fabio Costarella. CONAI, in collaborazione con l’ARO 2 BT, si occuperà della redazione del piano industriale, del coordinamento delle attività per il potenziamento ed ottimizzazione del servizio di gestione dei rifiuti finalizzate al recupero dei rifiuti di imballaggi e contribuirà alla sviluppo della campagna di comunicazione e di sensibilizzazione a favore dei cittadini nella fase attuativa delle raccolte differenziate.

L’accordo rappresenta un punto fondamentale per raggiungere e superare gli obiettivi posti dalla legge per la raccolta differenziata. I comuni di Andria, Canosa di Puglia, Spinazzola e Minervino Murge, proseguono dunque sulla strada intrapresa per incrementare i propri livelli di raccolta differenziata con particolare attenzione alla raccolta di qualità dei rifiuti di imballaggio.Parallelamente il sistema Conai/Consorzi di filiera assicurerà il ritiro ed il successivo avvio a riciclo delle frazioni idi imballaggio valorizzando l’attività di raccolta con i corrispettivi previsti dall’Accordo Quadro Anci Conai.

Con questo protocollo d’intesa – spiega il Presidente dell’Aro 2 BT, avv. Nicola Giorginoproseguiamo nella direzione intrapresa nel 2010 di avviare la raccolta differenziata “spinta” porta a porta per qualsiasi tipo di frazione di rifiuto,  processo che ha avuto risultati imporanti per le comunità di Andria, Canosa, in parte Spinazzola, e che attraverso l’introduzione di questi sistemi, anche a Minervino Murge,  potranno raggiungere ulteriori traguardi in termini di percentuali di RD. L’intesa con il Conai è una ulteriore tappa per l’avvio a riciclo di  materiali raccolti che è l’unica strada perseguibile per risolvere i problemi di natura ambientale che abbiamo di fronte  e che richiedono impegni seri, da affrontare nel più breve tempo possibile, per dotare il  territorio  di impianti utili alla valorizzazione delle frazioni di raccolta avviate a riciclo“.

Intendiamo riaffermare il nostro impegno nel promuovere lo sviluppo della raccolta differenziata nelle regioni del Sud in ritardo rispetto agli obiettivi di legge – afferma Fabio Costarella, di CONAI, il consorzio privato senza fini di lucro costituito da oltre 1.000.000 di aziende produttrici e utilizzatrici di imballaggi che ha la finalità di perseguire gli obiettivi di legge di recupero e riciclo dei materiali di imballaggio. Lo assolviamo assicurando il ritiro e l’avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio conferiti in convenzione e riconoscendo i corrispettivi economici previsti dall’Accordo Quadro ANCI-CONAI. Si tratta di un impegno straordinario rivolto ai Comuni che, come nel caso di Bari, Catania, Catanzaro, Palermo e recentemente Trani, hanno avviato un percorso di crescita e miglioramento quali-quantitativo della raccolta differenziata dei rifiuti. Tale sviluppo, oltre a generare benefici ambientali locali, contribuirebbe in modo determinante al raggiungimento degli obiettivi di riciclo dei rifiuti urbani previsti al 2020”.