La corsa di prezzi. Rincarano in Germania plastica e rottame ferroso

4 maggio 2015
notizie  |  Germania

Rincarano in Germania molte materie prime e materie seconde a causa della domanda industriale e delle variazioni dell’euro. Fra gli altri, si registrano rialzi sostenuti di prezzo sul rottame ferroso e sulle materie plastiche.

Nel dettaglio, il rottame ferroso è diventato più costoso in Germania nel mese di aprile, anche se i rialzi variano secondo le tipologie dell’acciaio e secondo il Land. Il motivo è la forte domanda da parte delle acciaierie.
E in rialzo anche le plastiche sia vergini che da riciclo. Le materie plastiche primarie erano rincarate in modo rilevante in marzo, mettendo in difficoltà l’industria tedesca della rigenerazione in tutto il primo trimestre del 2015. Secondo l’analisi di Mood, le imprese di riciclo delle plastiche, vista la forte domanda di prodotti finiti e i prezzi consistenti del granulo vergine in un mercato con scarsa offerta, sperano in una ripartenza del mercato tedesco del rigenerato, con segnali di prezzo in leggerissima ripresa sulle qualità migliori di polietilene a bassa densità.
La Germania, insieme con l’Italia, è uno dei Paesi più forti nella rigenerazione di acciaio e plastiche e acquista materiali di scarto in tutta Europa. Per esempio la Polonia è una forte esportatrice di rottame ferroso verso la Germania, con vendite che l’istituto polacco di statistica rileva in crescita continua dal 2009, quando furono esportate in Germania 700mila tonnellate di rottame di acciaio polacco.