I vincitori di “Riciclo di Classe”: a Campobasso e Palo del Colle (Bari) i primi premi della terza edizione del concorso nazionale

10 Giugno 2019
cpt-notizie  |  Comunicati Stampa

Il progetto rivolto alle scuole primarie, promosso da CONAI in collaborazione con il Corriere della Sera, è dedicato all’educazione ambientale sui temi della raccolta differenziata e del riciclo dei rifiuti di  imballaggio.

Milano, 6 giugno 2019 – 403 classi, 1.047 elaborati e circa 11.200 studenti coinvolti. Sono i numeri di “Riciclo di classe”, il progetto dedicato alle scuole primarie, promosso da CONAI in collaborazione con il Corriere della Sera, giunto quest’anno alla sua terza edizione. Tutte le classi coinvolte, dalla prima alla quinta, hanno espresso con entusiasmo le loro idee per imparare la raccolta differenziata e comprendere come, grazie al riciclo, i rifiuti di imballaggio possano trasformarsi in oggetti totalmente nuovi o essere riutilizzati in maniera creativa.

“Siamo molto soddisfatti nel constatare l’impegno portato avanti dalle scuole primarie di tutta Italia sui temi del riciclo e della corretta separazione dei rifiuti di imballaggio – ha dichiarato Giorgio Quagliuolo, Presidente di CONAI “I risultati raggiunti dal progetto Riciclo di Classe ci convincono a continuare il percorso di formazione dei più piccoli per contribuire alla crescita di una cultura fondata sui valori dell’ambiente e del corretto riciclo delle risorse”.

“In questa terza edizione troviamo la conferma che i giovani studenti hanno dato prova di grande interesse verso l’ambiente e il riciclo, trasformando con straordinaria creatività idee e buone pratiche in veri e propri progetti, attraverso il gioco, la lettura, l’animazione e tanto altro ancora.” aggiunge Gianna Fregonara, responsabile del canale Scuola di Corriere della Sera.

L’iniziativa ha l’obiettivo di supportare l’educazione alla corretta separazione dei rifiuti di imballaggio e al riciclo come atto di responsabilità individuale verso il pianeta e di acquisizione dei valori di cittadinanza consapevole, attraverso attività ludiche e di gruppo condotte in ambito scolastico.

La giuria – composta da CONAI, Corriere della Sera e un’insegnante di scuola elementare – ha scelto i 6 progetti più meritevoli che più hanno incarnato i valori e la missione dell’iniziativa.

CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE:

Primo classificato:

  • Classe 3D, Scuola Primaria “Davanzati Mastromatteo” – Palo del Colle (Bari): video dal titolo “Viaggio ad Arret – L’avventura del riciclo”. La classe ha realizzato un disegno animato: mentre i narratori raccontano la storia i bambini spostano manualmente i disegni cambiando così anche la scenografia. Hanno immaginato di siglare un patto tra due pianeti Arret e Terra con l’obiettivo di recuperare l’immondizia del nostro pianeta per riciclarla nella centrale di Arret. Bisogna riconoscere un notevole sforzo di scrittura per la scelta di redigere la storia in quartetti in rima alternata.

Secondo classificato:

  • Classe 3A dell’Istituto Comprensivo San Marco di via Cannetiello – Agropoli (Salerno): cartone animato intitolato “Mistero a Riciclonia” nato dalle idee condivise dai bambini. Con l’obiettivo di scoprire chi è il colpevole del disastro della raccolta differenziata, la classe ha voluto diffondere l’utilità e l’importanza del riciclo per poter godere di una città più vivibile.

Terzo classificato:

  • Classe 1D, Scuola Primaria “Di Capodimonte” – Capodimonte (Viterbo): la classe formata da bambini dell’età di 6 anni ha realizzato un libretto dal titolo “Il paese di Riciclandia” dove gli abitanti a causa della mancata raccolta differenziata si ritrovano a navigare in un mare di rifiuti. Per salvare gli abitanti dalla discarica in cui vivono arrivano in aiuto i supereroi Alluminik, Legnomen e Vetromen.

CLASSI QUARTE E QUINTE:

Primo classificato:

  • Classe 4D della Scuola Primaria Don Milani – Campobasso: i bambini si sono divisi in gruppi eterogenei per favorire l’inclusione e realizzare un elaborato dove ognuno potesse partecipare. Con un lavoro a gruppi scandito settimanalmente la classe ha realizzato ben cinque elaborati di qualità: un teatrino dei supereroi – due libri pop-up: “Verso Riciclandia e oltre” – “Bea salva il mondo dalla sporcizia” – un poster “Storie di animali e riciclo” – “L’intervista televisiva” (Mr.Carta viene intervistato da una giornalista per esprimere il suo dissenso verso la situazione dei rifiuti).

Secondo classificato:

  • Pluriclasse 4C-4D-4E-4F-5C-5D-5E-5F, Scuola Primaria “Dosso Verde” – Pavia: i bambini speciali della pluriclasse 4a e 5a hanno realizzato un libro cartonato “Gita a Confusonia”, i protagonisti sono Olga e Tito che decidono di raggiungere zio Ottavio nella città di Confusonia per aiutarlo nella sua missione: ripulire per far sì che gli abitanti siano più felici e sorridenti. Per dare la possibilità di partecipare anche agli alunni non verbali e facilitarne la comprensione, le docenti hanno ritenuto opportuno tradurre la storia attraverso le icone della Comunicazione Aumentativa Alternativa.

Terzo classificato:

  • Classe 5, Scuola Primaria Michelangelo Buonarroti – Santa Margherita d’Adige (Padova): seguito ad un brainstorming i bambini si sono resi conto degli enormi risultati che si possono ottenere se ognuno di noi contribuisse alla pulizia del territorio. Da qui è nato il libro ed ebook “I super Olcicirini” dove 25 piccoli alieni con superpoteri aiutano le persone a essere più civili e responsabili.

Le classi prime classificate riceveranno in premio una giornata di animazione sul tema del riciclo per tutta la loro scuola e materiali didattici scelti dalla scuola per un valore di 1.000 euro, mentre le seconde e le terze classificate riceveranno come premio una libreria modulare in cartone riciclato e materiali didattici scelti dalla scuola per un valore di 500 euro. A tutti i premiati saranno inoltre distribuiti gadget realizzati in materiale riciclato – acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro – per mostrare concretamente il valore del riciclo.

L’impegno del Consorzio sul fronte dell’educazione ambientale continuerà anche durante il prossimo anno scolastico, con una nuova edizione rivisitata del progetto scuola.