Firma protocollo per 3 Comuni del potentino

22 febbraio 2016
notizie  |  Basilicata, Potenza, Protocollo

Nuovo impulso alla raccolta differenziata in Regione, i Comuni di Lavello, Rionero in Vulture e Venosa siglano accordo con CONAI

Con la sigla del Protocollo di Intesa si pongono le basi per la crescita della raccolta differenziata, con l’obiettivo di superare il 65% grazie a un nuovo piano industriale – redatto da CONAI – per la gestione dei rifiuti.

Potenza, 22 febbraio 2016 – E’ stato siglato oggi presso la sede del Consiglio Regionale della Basilicata il Protocollo di Intesa per lo sviluppo della raccolta differenziata – con particolare attenzione ai rifiuti di imballaggio – che riguarda i Comuni di Lavello, Rionero in Vulture e Venosa. Il Protocollo è stato firmato dal Sindaco di Lavello Sabino Altobello, in rappresentanza dei Comuni coinvolti, e da Fabio Costarella, Responsabile Progetti Territoriali Speciali di CONAI.

CONAI, in collaborazione con le Amministrazioni Comunali, si occuperà della redazione del piano industriale, il coordinamento delle attività di start up e garantirà il ritiro e l’avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio raccolti.

Inoltre, contribuirà alla realizzazione di campagne informative e di sensibilizzazione rivolte ai cittadini, nella fase attuativa delle raccolte differenziate , pensate per migliorare la quantità e la qualità dei materiali conferiti e da avviare a riciclo.

L’accordo rappresenta un punto fondamentale per creare le condizioni tecniche, economiche e finanziarie necessarie per un sistema efficiente ed efficace di raccolta differenziata, con l’obiettivo di raggiungere e superare gli obiettivi di legge di raccolta differenziata e puntare ai nuovi target di effettivo riciclo e recupero.

“Presentiamo oggi, insieme ai Sindaci di Rionero in Vulture, Antonio Placido, e di Venosa, Tommaso Gammone, i contenuti dell’intesa per la realizzazione di un sistema di gestione associata del ciclo dei rifiuti” ha dichiarato Sabino Altobello, Sindaco di Lavello. “Si tratta, viste le dimensioni dei tre centri, di una importante aggregazione “urbana” che rappresenta un primo passo verso una gestione associata più ampia che si auspica possa investire l’intera area nord lucana. L’obiettivo è quello di evitare il ricorso alla pratica della termovalorizzazione implementando e rafforzando il sistema di raccolta porta a porta dei rifiuti, migliorando al contempo i livelli di raccolta differenziata che già presentano buoni risultati. Al nostro fianco c’è il Consorzio Nazionale Imballaggi, partner istituzionale che ci supporterà attraverso la predisposizione del progetto industriale”.

Continua il nostro impegno nel promuovere lo sviluppo della raccolta differenziata nelle regioni del Sud in ritardo rispetto agli obiettivi di legge – afferma Fabio Costarella, responsabile Progetti Territoriali Speciali di CONAI. “Un impegno che prevede il supporto alle amministrazioni comunali per la progettazione di nuovi servizi di raccolta differenziata, la realizzazione di campagne informative e formative mirate e la garanzia di ritiro e avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio conferiti in convenzione, riconoscendo i corrispettivi economici previsti dall’Accordo Quadro ANCI-CONAI, che saranno tanto maggiori quanto migliore sarà la qualità dei rifiuti di imballaggio raccolti”.