CONAI per i Comuni colpiti dall’alluvione in Liguria: donati oltre 1.100 contenitori per la raccolta differenziata

26 febbraio 2015
notizie  |  cassonetti, donazione, Liguria

Genova, 27 febbraio 2015 – Un aiuto concreto agli Enti Locali colpiti dall’alluvione dello scorso autunno. E’ quanto realizzato da CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, con l’acquisto delle attrezzature per la raccolta differenziata in sostituzione di quelle andate perdute lo scorso ottobre a causa degli eventi atmosferici.

In particolare, sono stati acquistati 1.135 contenitori, sia cassonetti sia contenitori di taglia medio piccola, per essere consegnati ai gestori dei servizi di raccolta differenziata, Amiu Genova e Gestione Ambiente, che hanno collaborato fattivamente nella contabilizzazione dei danni e che provvederanno a posizionare le nuove attrezzature nei vari Comuni colpiti.
Nel dettaglio, sono stati donati 800 contenitori al Comune di Chiavari, 237 contenitori al Comune di Genova e Busalla, 45 contenitori all’Unione dei Comuni Stura Orba e Leira, e 53 contenitori ai Comuni della Valle Scrivia di Casella, Montoggio, Savignone, Torriglia.

Come già accaduto in simili drammatiche occasioni, CONAI ha espresso in modo concreto solidarietà e vicinanza ai Comuni colpiti dall’emergenza, in questo caso dovuta all’alluvione di ottobre” dichiara Luca Piatto, Responsabile Area Rapporti col Territorio di CONAI. “La fornitura di nuove attrezzature per la raccolta differenziata favorisce il ritorno a una situazione di normalità nella gestione dei rifiuti e permette ai Comuni di riprendere a fare il servizio di raccolta e conferire i materiali di imballaggio al sistema Conai-Consorzi, che li avvia a riciclo”.

Grazie alla sostituzione di contenitori e cassonetti, i cittadini dei 12 Comuni coinvolti dall’iniziativa potranno continuare a separare in maniera corretta ed efficace i rifiuti urbani, realizzando una raccolta differenziata di qualità, obiettivo che CONAI promuove da anni per garantire livelli più alti di riciclo dei rifiuti da imballaggio.

E’ un bellissimo gesto nei confronti delle comunità colpite dall’alluvione che avevano anche il problema di dotarsi nuovamente, in tempi rapidi, delle attrezzature per la raccolta differenziata – ha commentato l’Assessore regionale all’Ambiente, Raffaella PaitaUn apprezzamento sincero a CONAI per una iniziativa che va a vantaggio di una politica regionale di incremento della differenziata anche nell’entroterra”.

Nel 2013 il territorio ligure ha conferito al sistema consortile 72.519 tonnellate di rifiuti di imballaggio nell’ambito dell’Accordo quadro ANCI-CONAI, pari a 59 kg per abitante convenzionato. I livelli di raccolta differenziata, cresciuti del 3,3% rispetto all’anno precedente, hanno tuttavia ancora ampi margini di crescita, se si considera che la media delle Regioni dell’area Nord arriva a 83 Kg per abitante.
Lo sviluppo della raccolta differenziata dovrà tendere sempre più verso una maggiore qualità dei materiali raccolti e conferiti al sistema consortile: l’Accordo ANCI-CONAI, grazie al quale nel 2013 i Comuni liguri hanno ricevuto quasi 7 milioni di euro per la copertura dei maggiori oneri della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio, prevede, infatti, corrispettivi economici più alti per le raccolte di maggiore qualità.

Il Consorzio affianca da 16 anni le istituzioni locali per lo sviluppo della raccolta differenziata di qualità e del riciclo dei rifiuti di imballaggio di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, con strumenti e risorse specifiche per le aree in ritardo nella gestione dei rifiuti. Il nuovo Accordo ANCI-CONAI, valido fino al 2019, ha incrementato tale impegno con uno stanziamento di 5 milioni di euro all’anno.

A livello nazionale, CONAI e i Consorzi di Filiera rappresentano la garanzia che tutti i rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata e conferiti ai Consorzi vengano effettivamente avviati a riciclo.