CiAl, anche la città di Arezzo adotta il progetto “Tenga il resto”

21 aprile 2015
notizie  |  Arezzo, CiAl

È stato firmato l’accordo di convenzione fra il CiAl, il Consorzio riciclo alluminio e il Comune di Arezzo, la Confcommercio e la società Sei Toscana, che si occupa di gestire la raccolta differenziata sul territorio. Le vaschette in alluminio che CiAl fornirà ai pubblici esercizi saranno centomila, tutte dotate di apposita copertura personalizzata con i loghi dei partner della campagna e serviranno per consegnare ai clienti il pasto non consumato e destinato all’asporto. ConfCommercio individuerà i pubblici esercizi aderenti all’iniziativa e provvederà alla distribuzione delle vaschette e al monitoraggio delle adesioni presso i singoli esercizi commerciali.

Gino Schiona, Direttore Generale CiAl, ricorda che “ ‘Tenga il Resto’ è un’iniziativa che il Consorzio ha attivato nel 2014 a Monza e che quest’anno ripropone ad Arezzo, con la finalità di legare due messaggi ambientali di grande attualità: il risparmio delle risorse e il riciclo dei materiali e la lotta contro lo spreco alimentare. Due messaggi che gli imballaggi in alluminio, in particolare la vaschetta distribuita nei ristoranti aderenti, sposano alla perfezione. L’alluminio è un materiale riciclabile infinite volte e al 100%, tanto che la vaschetta, dopo più utilizzi, se correttamente separata in casa in raccolta differenziata può rinascere e trasformarsi in tanti oggetti di uso comune, come una classica moka o una bicicletta”.