Benevento, raccolta differenziata degli imballaggi al 64%

29 Novembre 2019
notizie  |  Comunicati Stampa

Nuovi investimenti: si punta a raggiungere il tetto del 70%. Innovazione per il vetro, da gennaio parte il porta a porta

Benevento, 28 novembre 2019. Un risultato considerevole nei livelli di raccolta differenziata degli imballaggi a Benevento, Comune che si conferma da tempo virtuoso.

Un dato tra i migliori in Campania e a livello nazionale, che già oggi si attesta sul 64% e punta ad arrivare al tetto del 70%.

Una sinergia vincente che produce risultati concreti. Ma anche il nuovo piano industriale di ASIA per potenziare i servizi al cittadino ed annunciare le diverse modalità di conferimento del vetro, con l’estensione della raccolta porta a porta.

Funziona la collaborazione tra la città di Benevento e CONAI, il Consorzio Nazionale Imballaggi, che affianca i Comuni italiani intervenendo a sostegno delle attività di raccolta differenziata e di riciclo dei rifiuti di imballaggio.

Stamattina a Benevento la conferenza stampa del sindaco Clemente Mastella che, assieme all’amministratore unico di ASIA Donato Madaro e all’assessore all’Ambiente Luigi De Nigris, ha ospitato in Comune il presidente del CONAI Giorgio Quagliuolo.

La conferenza è stata l’occasione per comunicare gli ultimi dati sulla raccolta differenziata in città -che si attesta oggi al risultato importante del 64% – e presentare tutte le novità del nuovo servizio potenziato di raccolta del vetro, operativo dal mese di gennaio 2020.

Il servizio di raccolta dei rifiuti urbani negli ultimi anni ha assunto per la città di Benevento un’importanzasempre maggiore, sia per il continuo incremento della produzione dei rifiuti, sia per la relativa difficoltà dismaltimento.

Grazie agli sforzi tecnici, economici ed organizzativi messi in campo negli ultimi anni, Benevento ha raggiunto una ragguardevole percentuale di raccolta differenziata, ma l’Amministrazione punta ancora più in alto, ed ha richiesto ad ASIA spa – la società pubblica che gestisce il sistema di raccolta e pulizia della città – un nuovo Piano industriale per far fronte alle diverse esigenze e alle frequenti emergenze, puntando ad introdurre anche la nuova tariffa TARIC che consente premialità e un più puntuale riconoscimento ai cittadini virtuosi.

“I dati sulla raccolta differenziata, che vedono la città di Benevento primeggiare sia sul piano nazionale che su quello regionale, rappresentano un ulteriore stimolo a proseguire sulla strada intrapresa sin dal nostro insediamento” commenta il sindaco Clemente Mastella.“La cura dell’ambiente rappresenta, infatti, una priorità per la nostra Amministrazione e il nuovo Piano industriale dell’Asia consentirà di ottenere un ulteriore miglioramento del servizio di raccolta dei rifiuti e soprattutto, attraverso i meccanismi di premialità, una riduzione dei costi che gravano sui cittadini. Per questo motivo colgo l’occasione per rivolgere un appello alla collaborazione ai cittadini e ringraziare l’ASIA per il lavoro svolto e il CONAI per il supporto datoci”.

“Casi come quello di Benevento sono la prova che, dove c’è una chiara volontà politica e un servizio di raccolta efficace, anche le regioni del sud Italia possono scoprirsi virtuose”afferma Giorgio Quagliuolo, presidente CONAI. “I dati CONAI 2018 mostrano una Campania che avvia a riciclo e recupero oltre 433.000 tonnellate di imballaggi e frazioni similari. Ogni abitante della provincia di Benevento, inoltre, ha conferito al sistema consortile più di 73 chili di rifiuti di imballaggio nel corso del 2018. Il ruolo di CONAI è anche quello di supportare i Comuni per lo sviluppo quali-quantitativo della raccolta differenziata nelle aree del centro-sud, dove ancora – lo ricordo spesso – si sconta il problema di una sensibilità ambientale poco sviluppata, oltre a quello della carenza di impianti per il trattamento della frazione organica. Ma l’immagine di una Campania in ritardo nella gestione dei suoi rifiuti è ormai obsoleta, e Benevento è uno degli esempi più rappresentativi: il Comune collabora con noi da molto tempo e con risultati che non hanno niente da invidiare a quelli di molte città del nord. Sono sicuro che il nuovo servizio potenziato, preceduto dall’attività di startup e supportato dalla campagna informativa curata proprio da CONAI, porterà a risultati ancora migliori”.

Con il nuovo piano industriale, Benevento si prefigge quindi di consolidare l’ottimo risultato incassato del 64% di raccolta differenziata e di raggiungere, in breve tempo, il più importante traguardo del 70% di raccolta differenziata.

Il nuovo sistema, che entrerà in vigore dal 6 gennaio 2020, prevede nel centro urbano e nelle contradel’implementazione delservizio porta a porta anche al vetro.

Questa miglioria consentirà finalmente di eliminare le attuali campane stradali, spesso utilizzate incivilmente per l’abbandono indiscriminato di altre tipologie di rifiuti.

Ciascuna utenza avrà in dotazione un kit che comprenderà un bidoncino da 25 litri e il nuovo calendario diconferimento.

I kit potranno essere ritirati fino al 9 dicembre nei due punti didistribuzione ubicati presso:

  • Comando della Polizia Municipale in via Santa Colomba

dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00. Il sabato dalle 9.00 alle 12.00

  • Ufficio Tributi piazzale Iannelli (pal. Ex Impregilo – Megaparcheggio)

dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00. Il sabato chiuso.

Per informazioni in merito alle novità in atto o altre richieste è possibile rivolgersi all’ASIA contattando ilNumero Verde 800 194919.

“I risultati finora raggiunti nell’implementazione del sistema della raccolta differenziata nella città di Benevento sono senza dubbio il frutto di una collaborazione sempre più intensa con il Conai, voluta e portata avanti sia in termini economici sia di competenze per la definizione del nuovo piano industriale, approvato alla fine dello scorso anno” ha spiegato l’amministratore unico di Asia Donato Madaro. “Lavorare in un’ottica di modello di gestione manageriale è una indicazione specifica che ho inteso seguire sin dal mio insediamento, perché oggi la gestione dei rifiuti è certamente legata alla sostenibilità ambientale, ma non può esistere senza la sostenibilità economica. Rispetto dell’ambiente, città pulite ma anche gestione dei rifiuti con imprese in grado di sostenere i costi e, perché no, generare profitto. I rifiuti, infatti, oggi possono essere considerati indiscutibilmente una “risorsa” che va, però, messa a sistema grazie alla realizzazione di idonei impianti di stoccaggio, recupero, trasformazione. In questo senso il supporto del Conai è stato importante soprattutto nella definizione congiunta del piano industriale che oggi ci consente di considerare Asia un’azienda vera e propria, caratterizzata da una gestione orientata all’economicità della gestione. I risultati ci sono, sono positivi ed ora l’obiettivo è raggiungere il 70% di differenziata. Da tale principio di gestione è stata ispirata la scelta di eliminare le “campane” di raccolta per il vetro dalle strade, così come quella di applicare la tariffa puntuale grazie alla quale i cittadini pagheranno la tassa sui rifiuti non in base ai metri quadrati degli immobili che posseggono, ma in base a quanti rifiuti effettivamente producono. Un altro ambizioso obiettivo da raggiungere, sempre con il supporto del Conai, è quello dell’impiantistica da attivare sul territorio comunale per la gestione dei rifiuti definiti “multimateriale”, in modo tale che i rifiuti, frutto della raccolta differenziata, diventino fattore di produzione di ricchezza e producano valore. Non si può accettare che le frazioni differenziate prendano il largo verso il Nord Italia dove ne fanno ricchezza. E’ una tendenza che vogliamo assolutamente invertire e lo faremo in tempi decisamente rapidi”.

“Per decine di anni lo smaltimento dei rifiuti è stato gestito in modo emergenziale e con una debole conoscenza da parte di molti cittadini, e non solo, di ciò che avveniva dopo la raccolta” conclude l’assessore all’Ambiente, Raccolta differenziata e Ciclo dei rifiutiLuigi De Nigris.“Ancora oggi, per molti amministratori del Sud, parlare di rifiuti è un esercizio difficile perché indica crisi,  piuttosto che opportunità. Non è così a Benevento.Fin dal nostro insediamento non ci siamo infatti limitati a fronteggiare le diverse e latenti difficoltà del sistema. Tenacemente, coraggiosamente, ci siamo impegnati per chiudere il ciclo dei rifiuti a livello cittadino, ritenendo che gli stessi rappresentassero una preziosa risorsa, piuttosto che un pesante fardello. Abbiamo quindi lavorato per risanare e dare solidità e tranquillità all’Asia, l’Azienda totalmente partecipata dal Comune di Benevento che gestisce il servizio di igiene urbana. Abbiamo quindi condiviso la sua complessa riorganizzazione interna, operata sia in termini di risorse umane che di procedure interne. Oggi, in occasione di questa importante iniziativa, possiamo finalmente annunciare la recente decisione della Giunta comunale di costituire il SAD rifiuti della Città di Benevento. Chiediamo quindi ancora una volta al CONAI, un partner che in questi anni ci ha sempre assicurato quell’indispensabile e qualificato sostegno per il raggiungimento dei nostri obiettivi, di affiancarci in questa ulteriore attività, che riteniamo sia la sfida definitiva per chiudere il ciclo dei rifiuti in città”.