Aperta la selezione del monitoring trustee – Opening of the monitoring trustee selection

9 ottobre 2015
cpt-notizie  |  Notizie

CONAI ha aperto la selezione per la scelta del monitoring trustee, prevista dagli Impegni di cui alla deliberazione AGCM del 3 settembre 2015.

English version: Opening of the monitoring trustee selection

      A.   LA SELEZIONE DEL MONITORING TRUSTEE

L’art. 221, comma 5, del d. lgs. 3 aprile 2006, n. 152 attribuisce al CONAI il compito di fornire al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (MATTM) “elementi di valutazione” relativi ai sistemi autonomi di gestione dei rifiuti di imballaggio di cui all’art. 221, comma 3, lettere a) e c), dello stesso decreto nell’ambito dei procedimenti amministrativi di competenza del MATTM finalizzati al loro eventuale  riconoscimento.

In virtù degli Impegni presi con l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, CONAI intende selezionare un monitoring trustee al quale, previa approvazione della stessa Autorità, affidare un incarico triennale per le seguenti attività relative al settore degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio in plastica secondari e terziari:

  • formulare gli eventuali elementi di valutazione ai sensi dell’art. 221, comma 5, del d. lgs. n. 152/2006 richiesti dal MATTM, ovvero sulla base di linee guida predeterminate nell’Impegno 1 (Linee_Guida_Valutazioni) nel caso di richiesta non specifica da parte del Ministero;
  • quantificare il contributo, eventualmente previsto dal MATTM, che il sistema autonomo è tenuto a versare a CONAI per i propri imballaggi che confluiscono nella raccolta differenziata secondo la procedura indicata nell’Impegno 2, (Procedura_Determinazione_Contributo) qualora in merito non sia stato raggiunto un apposito accordo tra CONAI e il sistema autonomo riconosciuto;
  • verificare l’attuale raggiungimento degli obiettivi di recupero e di riciclaggio di cui all’art. 220 del d.lgs. n. 152/2006 da parte del sistema P.A.R.I., nell’ipotesi di un accordo transattivo concluso in tal senso tra CONAI e Aliplast S.p.A.

    B.    CHI PUÒ PARTECIPARE ALLA PROCEDURA DI SELEZIONE

Possono partecipare alla procedura di selezione i soggetti che risultino in possesso dei seguenti requisiti da documentare in modo adeguato: 

  1. requisiti di elevata qualificazione professionale:

1.a soggettivi

  • enti di ricerca pubblici o privati, compresi centri e istituti universitari;
  • società di consulenza e revisione di bilanci iscritte nell’apposito registro ai sensi dell’art. 6 del d.lgs. 27 gennaio 2010, n. 39;
  • organismi di certificazione accreditati presso l’Ente Italiano di Accreditamento o presso equivalenti soggetti esteri;
  • altri soggetti con caratteristiche di elevata qualificazione professionale, esperienza nel settore, indipendenza e non esposizione a conflitti di interesse;

1.b organizzativi

  • disporre di un gruppo di lavoro da dedicare all’incarico nell’ambito della propria struttura organizzativa, gruppo costituito dal numero minimo di tre persone, delle quali almeno una con il più alto grado di competenza e almeno due con un grado intermedio di competenza;
  1. requisiti di esperienza nel settore:

aver svolto negli ultimi cinque anni almeno un incarico di consulenza o altre prestazioni professionali o di ricerca nel settore ambientale;

  1. requisiti di indipendenza e non esposizione a conflitti di interesse:

negli ultimi tre anni: i) non aver svolto incarichi di consulenza o altre prestazioni professionali o di ricerca nell’interesse di CONAI o di Corepla o di Sistemi autonomi operanti nel settore della plastica; ii) non aver intrattenuto con i suddetti soggetti altre relazioni finanziarie, d’affari, di lavoro o di altro genere, dirette o indirette, dalle quali un terzo informato, obiettivo e ragionevole, trarrebbe la conclusione che l’indipendenza del monitoring trustee risulta compromessa.

       C.    CONTENUTO E PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA DI SELEZIONE

La domanda di partecipazione alla procedura di selezione del monitoring trustee, che può anche essere direttamente sollecitata da CONAI senza che ciò implichi alcun vincolo nella valutazione, deve pervenire entro il giorno 31 ottobre 2015:

  1. in busta chiusa a mezzo raccomandata a/r, presso il seguente indirizzo: CONAI, Area Affari Legali e Generali, via Pompeo Litta, n. 5, 20122 Milano. La busta deve recare all’esterno le informazioni relative al mittente e riportare la dicitura “Procedura di selezione del monitoring trustee”;
  2. ovvero via PEC al seguente indirizzo conai@conai.legalmail.it riportando in oggetto la dicitura “Procedura di selezione del monitoring trustee”.

La domanda di partecipazione deve contenere:

  • la dichiarazione con la quale il soggetto partecipante attesta:

(i) che nei suoi confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta delle parti concernente delitti non colposi;

(ii) di possedere i requisiti di qualificazione professionale richiesti per la selezione del monitoring trustee;

(iii) di aver eseguito negli ultimi cinque anni almeno un incarico di consulenza o altre prestazioni professionali o di ricerca nel settore ambientale, indicando per ognuno di essi l’anno, l’oggetto, l’importo e il committente dell’affidamento;

(iv) di possedere i requisiti di indipendenza e non esposizione a conflitti di interesse richiesti per la selezione del monitoring trustee.

Per il soggetto partecipante diverso dalla persona fisica la parte della dichiarazione di cui al punto (i) è riferita ai componenti del suo organo direttivo, nonché alle persone fisiche titolari della partecipazione di controllo o ai componenti dell’organo direttivo del suo eventuale ente controllante;

  • la documentazione che comprova il possesso dei requisiti oggetto di dichiarazione;
  • una relazione tecnica con l’indicazione della struttura organizzativa e del personale che sarebbe impiegato per eseguire l’incarico;
  • l’offerta economica contenente il compenso complessivo offerto per l’incarico.

La domanda di partecipazione, le dichiarazioni e l’offerta economica di cui sopra devono essere sottoscritte in originale dai soggetti partecipanti, oppure dai legali rappresentanti dei soggetti partecipanti diversi dalle persone fisiche o da un loro procuratore.

La documentazione deve essere accompagnata dalla copia fotostatica di un documento di riconoscimento in corso di validità del dichiarante, con l’indicazione della carica ricoperta in caso di legale rappresentante. La documentazione eventualmente sottoscritta dai procuratori è accompagnata altresì da una copia della relativa procura.

La documentazione deve essere redatta in lingua italiana o, se redatta in lingua straniera, deve essere corredata da traduzione in lingua italiana. 

          D.   OFFERTA ECONOMICA

L’offerta economica complessiva, corrispondente al valore del compenso per l’incarico, iva, eventuali oneri previdenziali e ogni spesa e altro costo relativo all’esecuzione dello stesso, deve essere suddivisa in due parti:

a) una quota fissa, a fronte dell’assunzione dell’impegno a svolgere le attività indicate nel punto A;

b) una quota variabile, dovuta nel solo caso di svolgimento di una specifica attività affidata nel periodo di riferimento con riguardo a ciascun Sistema autonomo.

          E.    CONCLUSIONE DEL CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DELL’INCARICO

Ciascun soggetto partecipante alla procedura è vincolato alla propria offerta fino al 31 dicembre 2015 ed entro tale termine, previa approvazione da parte dell’AGCM, è concluso il contratto con il monitoring trustee selezionato da CONAI.

La conclusione del contratto è subordinata al preventivo controllo da parte di CONAI dell’effettivo possesso da parte del soggetto partecipante dei requisiti di partecipazione alla procedura di selezione.

Il contratto prevede in ogni caso:

  1. una clausola che dispone la decadenza automatica dall’incarico di monitoring trustee senza oneri per CONAI qualora vengano meno i requisiti indicati nella lett. B ovvero nell’ipotesi in cui risulti che, al momento dello svolgimento di una specifica attività affidata con riguardo a ciascun Sistema autonomo, il monitoring trustee abbia svolto, nei tre anni precedenti al conferimento dell’incarico, attività nell’interesse del soggetto istante, oppure di un soggetto che ne detiene il controllo o è a esso collegato tali da comprometterne l’indipendenza e la non esposizione a conflitti d’interesse ai sensi del precedente punto B, n. 3;
  2. una clausola che stabilisce: i) un obbligo di revisione dell’incarico, anche sotto il profilo economico, qualora sopravvengano modificazioni della disciplina normativa in tema di riconoscimento dei sistemi autonomi rilevanti per l’esecuzione degli Impegni di cui alla deliberazione AGCM del 3 settembre 2015; ii) in mancanza di accordo sulla revisione, la cessazione dell’incarico senza oneri per CONAI.
    F.    PRIVACY

I dati personali e le informazioni, anche commerciali, raccolti nell’ambito della procedura di selezione sono trattati ai sensi del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196.