Rapporto di sostenibilità

Il  bilancio di sostenibilità di CONAI

Negli ultimi 20 anni di attività, il lavoro di CONAI ha contribuito a far sviluppare in Italia una filiera in grado di fornire un servizio con importanti ricadute positive in termini ambientali, economici e sociali.

Nel 2012, per la prima volta nella sua storia, CONAI ha deciso di intraprendere un percorso di rendicontazione strutturato, rivolto ai propri stakeholder, alle istituzioni e ai cittadini, per descrivere in modo chiaro e trasparente i risultati raggiunti, i progressi compiuti, le prospettive di crescita per il settore.

Per questo è stato redatto il primo Rapporto di sostenibilità 2013 che è, al contempo, il primo Green Economy Report in Italia e primo Rapporto a recepire i nuovi standard internazionali del Global Reporting Initiative (GRI-G4). Nel 2015 è stato pubblicato l’aggiornamento al 2014 del  Rapporto.

Il Rapporto CONAI applica lo standard internazionale Global Reporting Initiative di ultima generazione (GRI-G4): attraverso il coinvolgimento diretto degli stakeholder sono stati identificati sei indicatori ritenuti chiave per definire le performance ambientali, sociali ed economiche di Conai.

Il Rapporto, inoltre, è stato elaborato adottando un radicale cambiamento di prospettiva, ovvero rendicontando le performance a tre diversi livelli funzionali: a livello di organizzazione (impatto delle attività, degli uffici e dei dipendenti), a livello di Sistema (attività connesse al sistema dei 6 consorzi) e, infine, a livello di industria del riciclo (gli attori impegnati nel settore riciclo degli imballaggi, compresi i gestori indipendenti).

Nel 2017 è stato pubblicato il nuovo “Rapporto di sostenibilità” targato CONAI sui 20 anni di attività del Consorzio.

Scarica la 2° edizione del Rapporto di Sostenibilità di CONAI: